Risorse utili

EconoMusic Service
Il service più economico di Roma
-Trasporto Incluso
-Fonico Free
EconoMusic Service è una nuova realtà nella zona di Roma e dintorni che può fornire materiale fonico e musicale per le vostre feste private o per eventi che volete organizzare o a cui volete partecipare.

Service completo per suonare o diffondere musica (mixer, cavi, casse, strumenti, microfoni…) e soprattutto la presenza di un fonico professionista che saprà dove mettere le mani e tenere al sicuro le vostre orecchie!

IDEALI PER PICCOLI E MEDI EVENTI
SI per feste private e Si per eventi in piazza
MASSIMA ATTENZIONE
Analizzando ogni singolo evento parlando di cosa veramente ti serve
PREZZI ONESTI
Anche per chi non è del settore

altre info su:
http://www.economusicservice.com

Sound Makers
Studio di registrazione – Sala Prove

“SoundMakers”, erede del “135dbstudio” di Valerio Cesaroni, è una nuova struttura concepita per soddisfare le esigenze di tutti coloro che amano fare Musica.
Nei suoi 180 mq accoglie sia uno studio di registrazione di elevata qualità che tre ampie sale prova. La rampa di accesso permette un agevole carico e scarico della strumentazione.




Gli ambienti, climatizzati e confortevoli, sono stati concepiti osservando i migliori criteri acustici.

Realizziamo registrazioni live e multipista, missaggi, masterizzazioni ed editing professionale, arrangiamenti, speakeraggi, jingle, riversamenti audio in tutti i formati.

http://www.soundmakers.it

PROGETTO GUEST STAR
Per Cantanti o Musicisti (singoli) in cerca di band:

Se vuoi iniziare a cantare o suonare dal vivo ma al momento non hai un gruppo di supporto,
hai l’occasione di iniziare con noi!

Troverai professionalità e accoglienza, suggerimenti tecnici e atmosfera rilassata per poterti mettere in gioco.
Ci accorderemo sui brani che vuoi cantare o suonare, cover o inediti che siano, e imparerai ad andare in armonia con il resto del gruppo.

Il Progetto è gratuito e si svolge in molti locali romani.

Visita il sito dove troverai foto video recensioni testimonianze etc.
https://www.progettogueststar.com

Articoli educazionali

,

Cos’è un set acustico?

10325329_1005286389482646_7431523941087686621_nQuante volte avete sentito che un gruppo famoso (specialmente un gruppo rock) fa un concerto in acustico? O avete sentito dire: “questo gruppo è acustico”?  Cosa vuol dire se ci invitano a suonare in un set acustico?

Ma alla fine cosa si intende per acustico???….tutto e niente in pratica 🙂

Spesso, (specialmente le band) fanno famose “versioni acustiche o unplugged” dei loro brani piu famosi, dove revisionano le loro canzoni.
Tutto ciò divenne più noto nei primi anni ’90 quando MTV fece un programma chiamato “MTV UNPLUGGED” ed i primi farlo furono i Bon Jovi (’89).

….Si pensa erroneamente che acustico si intenda non usare determinati strumenti come: batteria, chitarra elettrica, basso elettrico, tastiera. Bensì strumenti acustici come chitarra acustica, basso acustico…

In realtà per acustico si intende solamente una sonorità…un “sapore acustico”..

Continua a leggere

, ,

Ma quanti plettri esistono?

Come scegliere il proprio plettro?
Impossibile negarlo, quando si tratta di strumentazione il plettro è sempre in fondo alla lista delle priorità: pensiamo sempre… “un buon tocco è la base di tutto!”. Certamente è vero, ma può fare la differenza anche scegliere bene di fronte al variopinto scaffale del nostro negozio di fiducia! Sebbene i plettri sembrino tutti uguali e ad un primo ascolto varino per semplici sfumature, in realtà i cambiamenti che il giusto plettro è in grado di apportare al nostro sound possono essere davvero significativi.

“RIGIDO O MORBIDO?”

Questa è sicuramente la domanda che vi siete posti la prima volta che avete acquistato un plettro. Plettro piccolo-grande
Cerchiamo di capire come funziona: quando il plettro tocca le corde di una chitarra o di un basso provoca una vibrazione che, a sua volta, produce un suono. Ora pensiamo al rumore di un pallone gonfio e duro che impatta con il suolo… secco e deciso, giusto? Proviamo adesso a sgonfiare leggermente quel pallone e lasciamolo cadere di nuovo… il suono è più grave, non trovate? Togliamo infine tutta l’aria e otterremo un bel tonfo sordo. Tuttavia, quando arriverà il momento di usare quel pallone per giocare dovremo scegliere se gonfiarlo del tutto o parzialmente e, come sappiamo, la “gonfiatura” di un pallone è buona o cattiva non in sé e per sé, ma è resa tale da una serie di altri fattori: dalla distanza che dobbiamo coprire col calcio, se serve fare goal o semplicemente fare un piccolo passaggio, dal terreno del campo, ecc.

Continua a leggere